I GATTI

(I Gatti ) Thot dice:

Gli Antichi Gatti provenivano da Sirio ed erano Spiriti Iniziati di altissimo livello. Sapevano catturare l’invisibile, svelarlo. Perché hanno promesso di servire l’uomo, e quindi Dio li manda contro il pericoloso popolo dei topi, per salvare l’umanità. Sono stati in grado di rilevare il male invisibile nell’ambiente. Sapevano come cercarlo, non importa come fosse nascosto.

Thoth dice: questi gatti hanno ricevuto da Sirio un’energia illuminata. Questi gatti erano il più grande nemico di tutte le forze caotiche (non si tratta solo dei topi, ma di tutte le forze caotiche), ad es. le potenze del mondo e del male. Il male nei topi ne veniva intorpidito.

I gatti sono Spiriti che, come i Saggi, hanno raggiunto un livello molto elevato di padronanza di se stessi e sono in grado di dominare i topi selvaggi. I topi sono spiriti caduti – il mondo mentale e i gatti – questo è puramente il mondo degli spiriti. In altre parole: il gatto prende il topo, cioè. Lo spirito cattura la mente. Ogni uomo deve padroneggiare la mente dentro di sé e catturarla, renderla pura, disciplinarla e trascenderla. La saggezza, in altre parole, cattura l’astuzia. La pazienza cattura l’impazienza.

Questi Spiriti Gatti avevano Amore per l’uomo e grazie a quell’Amore fu data loro una Luce extra con cui vedere e comprendere le cose. Perché con questo Amore per l’uomo hanno fatto un salto nella Luce, cosa che non è accaduta ai leoni, alle tigri, ai leopardi, ecc. Hanno potere, ma sono bloccati nell’energia caotica perché avevano una mentalità diversa e quindi la loro energia è diventata violenta. Lo stesso vale per le persone crudeli, lo spiegherò brevemente: nelle persone crudeli vivono animali crudeli – e quando una persona è molto crudele, questi sono molti animali che porta con sé dal suo passato e con cui non può far fronte, se non dopo cadute e sofferenze molto dure.

Diciamo “gatto” – ma non è una parola, è uno Spirito Illuminato dal Regno della Luce. È stata questa energia illuminata della Luce che ha salvato l’umanità dalle persone oscure del caos, e in particolare dai topi. È un’antica guerra tra gli spiriti e tra i figli della luce e delle tenebre che un tempo era lassù; poi scende e prosegue, contro gli spiriti delle tenebre e del caos. E quel caos incontrò quella Luce dei gatti e lui ne fu travolto. Come ti ho detto: i topi hanno paura anche della statua di un gatto.

Questa Luce ha raggiunto l’umanità attraverso i gatti, ad es. Guerrieri dell’Antica Luce. Questo è il motivo per cui l’Egitto costruì templi dei gatti con grande riverenza. In Egitto, se uccidi un gatto, non c’è tribunale per te: direttamente le persone ti uccidono – non vai in tribunale. Questo Essere era tanto venerato anche perché era un Antico Amico dell’Uomo. Più tardi in Persia (i gatti erano ad Atlantide e in Egitto) arrivarono i cani, ma non poterono mai sostituire i gatti.

Quindi… Questa Luce, come ho detto, scendeva da Sirio, perché dove questa Luce era viva, il caos stava morendo – letteralmente e figurativamente morendo: sia internamente che esternamente. L’energia del caos si scontrò con questa energia sconosciuta, che oltre all’energia era qualcosa di più: Spirito e Luce.

I topi non hanno avuto problemi con le persone, le hanno persino fatte a pezzi. Non avevano paura dei coccodrilli, dei leoni, ecc., ma i gatti erano qualcosa di spaventoso per loro. Anche il gattino è stato per loro un grande disastro, perché lì funziona parte del Segreto del Movimento del Nulla.

Questi strani gatti erano un terribile flagello per il popolo dei topi, e le persone di quel tempo (sia ad Atlantide che in Egitto) riempivano le loro case di questi gatti guardiani. La luce dei gatti smentiva la crudeltà e il potere oscuro dei topi. Come ho detto, allora erano grandi come conigli. I topi si resero conto che questi gatti assassini erano più crudeli di loro e persino più crudeli della razza umana. E la razza umana era in grave pericolo. Per i topi si sono resi conto che per loro non c’era speranza.

Quando i gatti scesero, non c’era speranza: un nemico simile non lo avevano mai incontrato. Hanno visto, per esempio: c’erano grandi serpenti e lucertole, ma loro erano secondari, a volte giocavano anche con i serpenti. Ma solo per sentire l’odore di un gatto, se possono sentirlo e sentirlo – ma come sai, il gatto è un monaco: sta come una statua davanti al buco e scompare nel Nulla. E i topi credono nel movimento e nella creazione, i gatti credono nella quiete e nel centro interiore. Il topo pensa che fuori non ci sia nessuno perché, come sentirai l’odore della statua?… Il topo esce e scompare.

Eleazar Harash, 5 settembre 2017

https://www.instagram.com/reel/C2kvRHSJuKG/

ISIS – LA DEA MADRE, LA MADRE

Iside ha molti nomi. La chiamano Izet, Isis,

Asset e Alceth. Aset significa letteralmente sedia, ma internamente significa trono, e la parola trono ha un significato completamente diverso. Letteralmente significa sedia, internamente significa trono, e a livello assoluto significa la Signora dell’Eternità, la PROMORE dei mondi. Lei è molto diversa dalla Vergine Maria, hanno qualcosa in comune, ma è molto più profonda e lavora su più livelli. Oltre ad essere immutabile, oltre ad essere vergine, è anche la madre immutabile, e la madre eterna, la progenitrice dell’amore, e una grande maga nel senso più puro della parola,

poiché è stata addestrata da Ta Khora, cioè da Thoth. E nell’antico Egitto, la magia era sia una religione che qualcosa di sacro. Lì impararono come riempire le parole di verità e come vivere secondo le leggi della verità, ed era uno stile di vita magico. Quindi i concetti sono completamente diversi lì. È riuscita a rubare il nome segreto del Sole, grazie al quale ha potuto acquisire una conoscenza molto profonda. Aset significa: Nato dalla Saggezza, Trono della Saggezza, Dea Madre. Il trono come idea nella Kabbalah simboleggia il potere nell’universo. In altre lezioni vedremo come lo interpretano i Kabbalisti.

Significa anche la Madre dei Mondi, la Madre degli Dei, la Madre della Luce. La parola trono significa anche dimora e regalità. Risorsa significa anche il Donatore della Vita, stiamo parlando di tutti gli esseri a tutti i livelli. La parola trono significa anche gloria della divinità. Nell’antico Egitto, Aset era conosciuta anche come una sorgente segreta, una fonte segreta, interpretata come il luogo da cui provenivano gli dei. E vengono dal luogo che è oltre l’universo. Visitano certi luoghi nell’universo, ma ne sono fuori. Di Asset è stato detto che senza di esso anche il Sole può ammalarsi. Quindi anche il Sole non ha la pienezza che ha la grande vergine ed eterno amore.

Di cosa parla Asset? Lei dice questo: Solo chi ha ascoltato la voce della sua anima può vivere. Dice: Le stelle brillano, il sole splende, ma splende solo l’amore. Chi ha trovato l’amore vivrà, questo significa allo stesso tempo che sarà salvato. Successivamente vedremo cosa significa la parola salvezza in egiziano, perché non ha nulla a che fare con le storie cristiane, perché nella lingua egiziana non c’è nessun mediatore, nessun insegnante, nessun essere superiore, nessuna divinità coinvolta nella salvezza. È una questione personale, senza contare che i preti non possono interferire lì. Un lavoro personale che acquisisce completamente l’amore sarà completamente salvato. Altri rinasceranno con una salvezza parziale finché non raggiungeranno la perfezione della Madre Progenitrice chiamata Iside. Perché solo il vero amore è la salvezza completa, si ottiene con l’impegno personale, non ci sono mai intermediari. Potresti essere stato temporaneamente guidato da qualche dio, insegnante o altro, ma non ci sono intermediari in questo lavoro: è molto personale, molto speciale, molto intimo e tutti devono realizzarlo. Dice Iside: Nel mistero della vita c’è un solo grande amore che ci abbraccia. L’amore ha la perfezione nel suo cuore. L’uomo ha due volti, nel senso dell’alba e del tramonto, dell’oscurità e della luce. L’amore ha un solo volto: è la mente radiosa. Quando l’amore visita l’uomo, questi perde uno dei suoi volti, rimane solo il suo volto splendente. Quindi non c’è tramonto nell’uomo. Chi ha amore ha il potere di salvarsi dal regno terreno. Se non hai amore, il tempo governerà la tua vita, e il tempo significa limitazioni. Quindi una volta ti lamenti del clima caldo, poi del freddo, poi del brutto tempo, poi del bel tempo, poi delle restrizioni, ecc.

Asset dice: Il tempo svanisce di fronte all’amore. Solo un amore grande e caro può preservare l’universo. Chi respira l’aria dell’amore perde tempo.

Asset dice anche: Il tuo amore è il tuo salvatore. – Vuol dire che non stai aspettando un salvatore dall’esterno, sei tu. Chi non ha amore non può formare in sé la salvezza eterna. La tua vita reale è la tua insegnante.

Secondo la Dea Madre, la mer khet, o piramide, è la visione dell’universo primordiale quando esisteva un solo picco. Nell’antico egiziano è chiamato Neter Netero, ovvero Dio degli Dei, ovvero il Supremo. Questo è il tempo in cui c’era un solo Maestro, questo è il simbolo della piramide: un ritorno all’unico Maestro. Allora tutto era un movimento verso l’alto, non c’era creazione, non c’era altro mondo, non c’era movimento verso il basso, non c’era caduta. Allora esisteva un solo Signore, simboleggiato dalla sommità della piramide e dalla pietra speciale Ben-Ben, di lui parleremo un’altra volta.

Secondo la Divina Iside il messaggio di

la sfinge, in egiziano Sheshet Ankh, è la seguente: L’uomo è un sole che si crea lui stesso.

Eleazar Harash Lectures Volume 14 Saggezza Occulta 2003

L’originale della cosiddetta Vergine col Bambino, o Santa Vergine, si trova ad Atlantide. Successivamente molti popoli lo copiarono, ma il vero originale si trova ad Atlantide e poi soprattutto in Egitto. L’idea della Dea Madre – come veniva chiamata allora, e in tempi più recenti della Madre e del Bambino – venne da Atlantide. La Dea Madre viveva ad Atlantide sul piano fisico. Era una regina straordinariamente bella, sia una donna santa che una vergine. La sua coscienza era luminosa. La Dea Madre (come veniva chiamata) è un grande simbolo dell’idea chiamata Madre degli Dei. La parola “madre” significa Amore perfetto, ne è il simbolo più profondo. E infatti il ​​Maestro dice che solo l’Amore può partorire gli Dei, Figli del Sole, e solo l’Amore ha partorito tutti i soli. I soli, le stelle, i pianeti nascono dall’Amore. Questo è un fatto reale: scientifico, occulto, simbolico e letterale. Era chiamata la Madre degli Dei perché solo una vergine può generare Dei, cioè solo la coscienza pura, la coscienza assolutamente padroneggiata, può far nascere gli Dei. Stiamo parlando della coscienza vergine qui.

Voglio solo dire qui che questa Madre allora non ha stretto un matrimonio, ma un’unione sacra con uno dei sacerdoti del Sole, uno dei re e sacerdoti consacrati del Sole. Da questo matrimonio nacque Thoth, così chiamato in seguito Hermes. Ha mandato le persone a lui, a questo grande Figlio, perché è il simbolo della Sapienza. L’Amore indirizza sempre gli esseri alla Saggezza, perciò il Maestro dice che il vero Amore ha sempre una spinta irresistibile verso la Saggezza. Questa è una legge che non prevede eccezioni. Quindi da Atlantide questo culto fu trasferito in Egitto. In Egitto questo culto era estremamente forte. Così nasce il culto di Iside, ovvero della Madre del Sole, e come vi ho detto, secondo il Maestro, solo l’Amore può far nascere il Sole (in ogni senso). In Egitto il culto di Iside era un atteggiamento cosciente verso la Madre Primordiale, o verso la Base Primordiale della vita. Iside nel suo profondo è un essere immateriale. Questa è la sostanza eterna dell’Amore, che raramente scende sulla terra in questa forma, sotto forma della Santa Vergine, della Madre degli Dei, della Dea Madre, ecc.

GLI ANGELI

Più una persona si purifica, più incontra gli angeli e impara le cose celesti.

Gli Angeli

Esistono tre tipi di angeli: terreni, spirituali e divini. I terreni sono caduti perché hanno calpestato il Divino dentro di loro.

Come mangiano gli angeli? Facendo il bene, si nutrono spiritualmente. L’elemento principale nel loro cibo è l’Amore. L’amore è l’abbondanza della vita. Gli angeli vivono nell’Amore e assorbono questa vita, essa si riversa in loro e li riempie. In effetti, questa è la vita di Dio. Gli angeli si nutrono internamente, ricevono questa vita dall’interno – dal Grande Principio Divino, il Grande Principio Interiore.

L’angelo è sempre immutabile davanti a Dio, in tutte le prove.

L’uomo è inviato sulla terra per sviluppare un amore più elevato per Dio come lo è con gli angeli spirituali e divini.

L’angelo è felice perché ha preparato dentro di sé le condizioni divine per dimorarvi.

A causa della loro purezza, gli angeli hanno una forza interiore dentro di sé.

L’angelo vince ogni male perché opera con la legge assoluta della fede. Solo i puri ricevono energia dallo spirito con cui sconfiggono il male.

Se ami Dio e gli angeli, loro ti ameranno. Quando Dio vive in te, gli angeli ti visiteranno spesso. Non appena ci sarà l’Amore Divino in te, sarai come una calamita per gli angeli, perché gli angeli tendono sempre alla loro fonte originale, al loro Inizio.

Quando un angelo ti ama, rafforza la tua volontà, la tua luce, la tua moralità: ti riempie semplicemente con la sua vita, la sua pace e armonia.

L’angelo è costruito di pensieri luminosi, questa è la sua fortezza, è sempre sveglio per la Parola.

L’amore angelico dissipa il male, perché l’amore puro ha un dinanismo perfetto.

Se l’angelo ha le condizioni per entrare in te, organizzerà perfettamente la tua vita.

Eleazar Harash – Dalla prefazione del libro “La vita degli angeli”

Gli Angeli. Maestro Beinsa Duno. Le città di Sodoma e Gomorra 16.11.1924